Malagò, precursori con Milano-Cortina

"Siamo dei precursori e ne siamo orgogliosi". Così il presidente del comitato olimpico italiano, Giovanni Malagò, in un'intervista esclusiva alla Associated Press nel giorno dell'invio al Cio del dossier della candidatura di Milano-Cortina per le Olimpiadi invernali 2026, sottolinea la forza del progetto italiano. A suo parere, "è un dossier che siamo convinti possa vincere" nonostante i tanti dubbi, problemi e reticenze che ne hanno accompagnato la gestazione. Malagò non esclude che un domani possa rientrare in gioco anche Torino: "La storia recente ci mostra che sorgono nuove opportunità una volta che ti sono stati assegnati i Giochi". Il progetto non punta su una sola sede e vanta alti livelli di sostenibilità economica e ambientale. Questo, peraltro, chiedeva e suggeriva la riforma Agenda 2020 voluta dal presidente del Cio, Thomas Bach, per rendere meno gravose e più appetibili le candidature. "Senza quel pacchetto di riforme non saremmo stati in grado di fare una proposta", ammette Malagò.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Desenzano del Garda

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...